E ci risiamo.

Non è servito a nulla, a quanto pare, il servizio delle Iene e nemmeno il raid della Guardia Di Finanza nelle sedi milanesi di LiveNation Italia e IndipenteConcerti di ieri pomeriggio.

Non è servito scrivere il nome degli amministratori delegati sul registro degli indagati.

Oggi, come molti sanno, apriva la prima parte di prevendita per i biglietti dei System Of A Down che si esibiranno a Giugno durante il nuovo festival FirenzeRocks.  La modalità era questa, ci si iscriveva al sito FirenzeRocks e tramite la registrazione al sito si avrebbe avuto un canale preferenziale per l’acquisto del biglietto con un giorno di anticipo rispetto alla vendita su Ticketone.

Oggi l’amara ma purtroppo prevedibile sorpresa, mentre molti, moltissimi fan cercavano senza riuscirci di comprare il tanto agognato biglietto, sul sito Viagogo si trovavano già a prezzi “un attimo” gonfiati.

viagogo

Mentre il sito di FirenzeRocks risulta offline da qualche ora, i commenti dei fan si stanno facendo sempre più accesi all’interno della pagina Facebook.

1 2 3 4

Non sarebbe stata una mossa saggia intervenire oscurando i siti di bagarinaggio?

Ricordiamo che persino il Governo in questi giorni si è mosso in tempi rapidi per bloccare questo fenomeno, proponendo una norma  che prevede sanzioni fino a 180mila euro per chi acquista e rivende online a prezzi maggiorati grandi quantità di biglietti di eventi di spettacolo.

Quanto ci vorrà ancora per poter riuscire a comprare i biglietti per i concerti dei gruppi che amiamo?

Cosa ci rimane da fare? Boicottare in massa i concerti togliendoci la possibilità di vivere quelle 2 ore di musica che tanto amiamo?

Intanto sarebbe sicuramente una scelta vincente evitare di comprare dai bagarini.

 

Write A Comment

X