Su 5.000 partecipanti al concerto del gruppo musicale Love of Lesbian al Palau Sant Jordi di Barcellona, sono stati segnalati sei contagi, ma quattro di loro al di fuori dell’evento.

A tutti i partecipanti era stato chiesto di sottoporsi poche ore prima dell’evento a un test antigenico per la ricerca del coronavirus e di indossare la mascherina Ffp2 per tutta la durata del live. Non era previsto il distanziamento fisico. Inoltre è stato usato un sistema di ventilazione che garantiva il ricambio dell’aria nel palazzetto.

Un team medico ha supervisionato l’operazione e martedì i ricercatori dell’ospedale tedesco Trias i Pujol di Badalona (Barcellona) Boris Revollo e Josep Maria Llibre hanno spiegato che il concerto “non è stato un evento di super trasmissione del virus“.

Libre ha chiarito che “è stata un’attività sicura”. Nei 14 giorni successivi al concerto, sono stati rilevati sei casi positivi tra le 4.592 persone che hanno assistito al concerto, tutti lievi o asintomatici, ma quattro di loro non sono stati infettati durante l’evento.

I promotori hanno evidenziato che si tratta di un’incidenza accumulata bassa, di 131 ogni 100.000 abitanti rispetto ai 260 casi ogni 100.000 abitanti che Barcellona ha registrato durante il concerto.

 «I risultati permettono di escludere che il concerto del Palau Sant Jordi sia stato un evento di super trasmissione del virus»

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi