Le aquile del rock’n’roll non potevano scegliere luogo migliore per segnare il loro ritorno in Italia… uno splendido spazio all’aperto incorniciato dal verde e da un’allgeria contagiosa, da belle persone pronte a divertirsi e pronte lasciarsi contaminare dalla magia e dal sound (mi piace usare questo nome ultimamente) degli Eagles of Death Metal di  Jesse Hughes e Josh Homme (ovviamente quest’ultimo non è in tour con la band poichè impegnato con i suoi Queens of the Stone Age, come spesso ahimè/ahinoi accade).

Ci troviamo al BOtanique di Bologna, il nome della location ci introduce nell’oasi verde della cittadella universitaria, davvero bella e accogliente, fresca, verde e senza zanzare (chi vuol intendere, intenda).

Sono circa le 22:00, la notte è ormai calata, l’atmosfera sale, molte ragazze e tanti ragazzi tutti molto sorridenti e tra birre, piadine, tranci di pizza e poi ancora birre le luci si spengono e finalmente ecco gli Eagles of Death Metal, l’elettrizzante quartetto di rock’n’roll (‘are you ready for rock’n’roll?’ sarà una domanda abbastanza ricorrente durante la serata) appare sul palco, e via… che il rock’n’roll show abbia inizio. ‘Bad Dream Mama‘, ‘Don’t Speak (I Came to Make a Bang!)‘, ‘Anything ‘Cept the Truth‘, ‘Cherry Cola‘ e ‘Whorehoppin’ (Shit, Goddamn)‘, tutto d’un fiato tanto per iniziare a darci tentro, cantare e ballare. Che bell’atmosfera e che ottima partecipazione. Mi piace, ci piace e Jesse Hughes è molto compiaciuto. Si alza gli occhiali (e quando lo fa, ci spiega, vuol dire che sta per parlare seriamente, hahahaha) e ci dice che, dopo tre settimane circa di tour, ha trovato la migliore audience fino a quel momento (hahahah che mattachione). Non saremo stati i migliori ma c’abbiamo dato dentro alla grande. Il primo lungo intervento di Hughes è per presentare un nuovo brano della band inserito nel nuovo album (‘Zipper Down‘ in uscita a ottobre 2015, ndr), nuovo brano del titolo ‘Complexity‘. In realtà  ‘Complexity‘ è una cover di Boots Electric, progetto parallelo di Jesse Hughes… che caos… Verrà dato spazio ad altri due brani, questa volta originali, dal nuovo album, si tratta di ‘The Reverend‘ e ‘Silverlake‘, carini.

Il concerto è uno spasso, tra duetti di chitarra ‘a chi la fa peggio’ e mosse da sballo, fra cover di ‘Stuck In The Middle With You’ degli Stealers Wheel, che diventa ‘Stuck in the Metal‘ e la splendida ‘Brown Sugar‘ dei Rolling Stones eseguita dal solo Hughes con la sua chitarra e dal pubblico che non perde nemmeno una strofa, ci sono i mega classici ‘So Easy‘, sempre stupenda, ‘I Like to Move in the Night‘, ‘I Want You So Hard (Boy’s Bad News)‘ cantata da tutti a squarciagola, ‘Speaking in Tongues‘ e via continuando.

Una mega band davvero, un grande Jesse Hughes un rocker 100%, intrattenitore e uomo da palcoscenico, un grande e super barbuto Dave Catching alla chitarra (Darlin’ Dave, come la scritta borchiata sul suo smanicato jeans ci ricorda), grande con la sua Flying V (wow) e quando imbraccia il secondo basso è potentissimo, autentico rocker anche lui; Matt McJunkins al basso, una roccia, sempre sorridente e divertito da quello che vede sopra il palco e in mezzo alla folla e poi Jeff Friedl il drummer che ha il difficile compito di rimpiazzare Josh Homme e se la sta cavando davvero inmodo egregio. Bravi, bravi, bravi… questo è il rock’n’roll, la linfa vitale che scorre dentro le nostre vene marce.

In conclusione tanto rock’n’roll, tanta energia, un mare di divertimento, tanta passione…

C’è anche tempo per celebrare tutti insime il 22simo compleanno del secondo chitarrista (nei nuovi brani), voce aggiunta e tecnico che viene festeggaito con una bella torta con tanto di candeline, applausi, abbracci e un ‘happy birthday’ cantato da un migliaio di persone… niente male…

A fine concerto sul palco una serie di fanciulle allegre, festanti e danzati, a testimoniare l’inclinazione e la ‘simpatia’ che Jesse Hughes nutre per il gentil sesso… (mica solo lui, ndr) e a degna conclusione di una splendida serata…

A proposito, gli Eagles of Death Metal saranno ancora in Italia, a Sesto S. Giovanni il prossimo 6 luglio… fateci un pensierino…

setlist:
1. Bad Dream Mama
2. Don’t Speak (I Came to Make a Bang!)
3. Anything ‘Cept the Truth
4. Cherry Cola
5. Whorehoppin’ (Shit, Goddamn)
6. Complexity
7. Heart On
8. So Easy
9. Wannabe in L.A.
10. Miss Alissa
11. Already Died
12. Stuck in the Metal
13. The Reverend
14. Silverlake
15. I Like to Move in the Night
16. I Want You So Hard (Boy’s Bad News)
Encore:
17. Brown Sugar
18. I Only Want You
19. Speaking in Tongues

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

1 Comment

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi