Il 3 dicembre del 1965 gli Who pubblicano l’album ‘My Generation’, il manifesto della musica rock

L'urlo di una generazione di giovani che non trova riscontro nella società dell'epoca

‘My Generation’ degli Who è da tutti considerato il manifesto della musica rock. Il rock’n’roll si trasforma, si evolve, cresce e diventa più profondo, carico di significato e di potenza emotiva e sociale, e da qui in poi si svilupperà la musica ROCK.

Gli Who pubblicano il loro primo album il 3 dicembre del 1965. L’anno zero per la musica rock! Il titolo è diventato ormai uno slogan carico di significato ‘My Generation’. L’urlo di una generazione di giovani che non trova riscontro nella società dell’epoca, il senso di frustrazione che non viene recepito dagli adulti di allora con i quali non è possibile comunicare, la furia selvaggia pericolosa pronta ad esplodere da un momento all’altro.

Un grande album per il quartetto di Londra, forse involontariamente o forse no, è responsabile di un cambiamento e di un passaggio epocale. Il rock’n’roll americano degli anni cinquanta che dopo dieci anni, viene assorbito dalla cultura europea, britannica in particolare, e riproposto con tematiche più profonde e personali che diventeranno pensiero di migliaia di giovani che hanno vissuto la storia della musica.

Album fondamentale per gli appassionati di musica rock. Album significativo per chi vive di musica. Album impossibile da non imparare a memoria. Questo dovrebbero fare a scuola, farlo studiare a memoria…

 

My Generation (versione UK):

Out in the Street
I Don’t Mind
The Good’s Gone
La-La-La Lies
Much Too Much
My Generation
The Kids Are Alright
Please, Please, Please
It’s Not True
I’m a Man
A Legal Matter
The Ox

Band:

Roger Daltrey – voce
Pete Townshend – chitarra, voce
John Entwistle – basso, voce
Keith Moon – batteria, percussioni

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X