Il cantante della death metal band “Apes of God” ucciso con un colpo di pistola alla testa durante un concerto

Il terribile episodio è avvenuto a Sonsonate in Salvador, durante l'evento "Green Metal Concert"

Terribile episodio durante un evento musicale a Sonsonate, città dello Stato di El Salvador, nell’America Centrale.

César Canales, di 27 anni, cantante della band death metal salvadoregna Apes of God, è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa mentre si esibiva all’evento Green Metal Concert. La band ha affermato che sabato pomeriggio hanno subito “una serie di aggressioni fisiche e verbali” durante l’evento e che è culminato con “l’omicidio a sangue freddo” del cantante.

La band ha cessato la propria attività dichiarando:

“Come band siamo devastati perchè il nostro amico, nostro fratello, è morto tra le nostre braccia”, hanno detto. “Non siamo interessati a continuare a far parte di una “scena “come questa”, continua il comunicato. “Riposa in pace, fratello, ci rincontreremo presto”

Secondo il report della Croce Rossa salvadoregna, che ha soccorso l’artista, il cantante è morto sul posto nonostante gli sforzi fatti per salvarlo. Un’altra persona che ha accompagnato la band ha avuto un esaurimento nervoso, quindi è stata trasferita alla clinica sanitaria della comunità nel comune.

Il crimine è avvenuto alle 18:45 al ristorante Rancho Grande, dove l’evento è iniziato alle 13:00. Secondo le prime informazioni, uno dei partecipanti ha avuto un diverbio e poi colpito il cantante, quindi lo ha ucciso.

Wilber Isidro Orellana, il presunto colpevole, è stato arrestato da agenti della polizia civile nazionale (PNC). La polizia ha annunciato la sua cattura alle 11:50 ora locale di questa domenica sul suo account Twitter.

 

 

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*