“Hanno scritto questa canzone nel 1992. Sono passati 28 anni e ogni parola è ancora valida”

afferma Machine Gun Kelly nella descrizione del video della cover del classico dei Rage Against the Machine eseguita insieme al batterista Travis Barker dei Blink-182, ormai abituato a collaborare con rapper e trapper dopo Wiz Khalifa, Post Malone, e nothing,nowhere.

La clip termina con un messaggio: “Che finisca il razzismo sistematico”.

Il video è stato girato durante le proteste scatenatesi a Los Angeles e in tutti gli USA a seguito della morte di George Floyd.

 

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi