METALLICA, Lars Ulrich rilascia la prima dichiarazione sullo stato di James Hetfield entrato in clinica per disintossicarsi

Spera di riprogrammare il tour cancellato in Australia e Nuova Zelanda l'anno prossimo

Durante un’intervista con USA Today, il batterista dei Metallica Lars Ulrich ha parlato del frontman James Hetfield, recentemente rientrato in rehab per disintossicarsi dalla dipendenza da alcol, costringendo la band ad annullare le date del suo tour in Australia e Nuova Zelanda.

Alla domanda su come sta James, il musicista ha risposto:

“Sta facendo ciò di cui ha bisogno; si sta curando. Mi sento male per tutti in Australia e Nuova Zelanda, ma siamo entusiasti di tornare a pieno regime e tornare più forti e più sani che mai.”

“Lungo la strada vi possono essere degli ostacoli. Ma è stata una corsa incredibile e non vediamo l’ora di tornare laggiù, speriamo l’anno prossimo”.

Alla domanda se fosse rimasto sorpreso della decisione di tornare di James di tornare in clinica per disintossicarsi:

“Non ho altro da aggiungere – abbiamo rilasciato una dichiarazione una settimana fa. Penso che la sorpresa più grande sia quanto sia stato positivo il feedback dei nostri fan, amici e colleghi.” È molto commovente, quanto amore, apprezzamento e supporto abbiamo ottenuto nell’ultima settimana da quando abbiamo dovuto posticipare il tour. È una cosa incredibile “.

Questo il comunicato rilasciato poco fa della band sul rinvio del tour australiano e in Nuova Zeland:

 

Un messaggio da Lars, Kirk e Rob.

Siamo davvero spiacenti di informare i nostri fan che dobbiamo rimandare le prossime date in Australia e Nuova Zelanda.

Come molti di voi probabilmente sanno, nostro fratello James lotta e ha lottato con la sua dipendenza da e per molti anni. Ora sfortunatamente è dovuto rientrare in un programma di trattamento per lavorare di nuovo alla sua guarigione.

Vogliamo assolutamente tornare da voi appena la sua salute e gli impegni ce lo consentiranno. Vi faremo sapere il prima possibile. Siamo molto tristi per gli inconvenienti che causeremo a molti di voi, soprattutto quei fan così fedeli da viaggiare per grandi distanze per venire ai nostri show.

Grazie della vostra comprensione e del vostro supporto per James e, come sempre, per essere parte della METALLICA family”.

Gli ultimi show della band sono stati quelli del 6 e 8 settembre a San Francisco, con la Symphony Orchestra.

Gli spettacoli hanno attirato 16.000 fan e hanno visto i quattro membri di METALLICA suonare su un palco circolare al centro del piano dell’arena, circondato da 75 membri dell’orchestra. I concerti di tre ore sono stati divisi in due parti e includevano una esecuzione di “Anesthesia (Pulling Teeth)” dall’album di debutto dei METALLICA, “Kill ‘Em All”, eseguito come solista dal bassista dei Symphony Scott Pingel in omaggio al defunto bassista dei METALLICA Cliff Burton.

Un film dei concerti del mese scorso, chiamato “S & M²”, è uscito nei cinema di tutto il mondo il 9 ottobre, in Italia verrà trasmesso solo il 18 ottobre

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*