Rudy Sarzo ha detto a Rolling Stone di aver perso “rapidamente” la gioia di esibirsi come membro della band di Ozzy Osbourne dopo la morte di Randy Rhoads nel 1982

Il bassista e il chitarrista Randhy Rhoads avevano suonato insieme nei Quiet Riot prima che Rhoads fosse assunto da Osbourne, e in seguito ha portato Sarzo nel gruppo. Ma il terribile incidente aereo che ha provocato la morte di Rhoads, ha causato forti pensieri nel bassista:

“Ho ricordi meravigliosi di ogni spettacolo che ho fatto con loro. È stata una tale fortuna. L’unico motivo per cui ho lasciato la band è stato, ammettiamolo, che Randy non c’era più… nessuno ha avuto il tempo di piangere o rielaborare la perdita perché il tour è ricominciato 10 giorni dopo. Stavamo assistendo al funerale… e poi siamo tornati all’audizione e alle prove con chiunque fosse stato considerato per il posto di chitarrrista”

ha ricordato.

“Non riuscivo proprio a immaginarmi di restare oltre la fine del tour che avevamo già  programmato”… Come potremmo continuare senza Randy? Per me era complementare… Quello che stava facendo Ozzy erano Randy e Ozzy. Una volta che Randy non era piùcon noi – e questo è in aggiunta all’orribile fatto della sua tragica morte – si sarebbe potuto andare avanti, ma non sarebbe mai stato lo stesso. “

Ha continuato:

“La mia gioia di suonare musica dal vivo di fronte a un pubblico si è esaurita rapidamente. Quando abbiamo suonato al Madison Square Garden , circa una settimana dopo aver ripreso il tour, ho pianto per tutto lo spettacolo. Guardando [ndr] il pubblico… era come una veglia per Randy. C’erano poster come, ‘Randy We Miss You. Dio ti benedica.’ Guardavo Ozzy e pensavo: “Che incredibile coraggio essere in grado di cantare tutto questo”. So che stava soffrendo e sentiva il suo stesso dolore … Ma l’unico modo in cui sapevo come affrontarlo in quel momento era scappare da esso. Non avevo gli strumenti che ho adesso per affrontare il dolore. L’unico modo in cui potevo affrontare era andare oltre.”

Sarzo ha ricordato come si era reso conto che Rhoads era “troppo qualificato” per essere un membro dei Quiet Riot:

“Ho iniziato a insegnare nella scuola di sua madre”, ha detto. “Era nella stanza accanto a me a insegnare e lo sentivo suonare cose che non avrebbe mai suonato durante le prove. Le nostre prove erano solo musica Quiet Riot, ecco tutto. Non entrava e non suonava musica classica. Non sapevo che potesse suonare musica classica finché non l’ho sentito a scuola di sua madre.

“Questo è fondamentalmente quello che ha portato a Ozzy”… Quando ha suonato con la band Blizzard of Ozz , non potevo credere che fosse lo stesso ragazzo. Era così diverso dai Quiet Riot. Per me è così che crei qualcosa di nuovo di zecca. Non porti il ”‹”‹tuo passato ma il tuo futuro. Crei una visione di come vuoi che sia il tuo futuro e la fai andare in ”‹”‹avanti. “

Il 19 marzo del 1982 moriva Randhy Rhoads, chitarrista di Ozzy Osbourne ed ex Quiet Riot, a causa di un incidente aereo a Leesburg, Florida.

 

 

 

 

Avatar
Author

Write A Comment