Patti Smith, dopo quasi un decennio, ha pubblicato online “Live at Electric Lady”, un EP dal vivo in collaborazione con Spotify e registrato presso gli Electric Lady Studios di New York.

Gli Electric Lady Studios sono degli studi di registrazione fondati da Jimi Hendrix nel 1970, e ono i piùantichi studi di registrazione, ancora in funzione, della città .

E’ la prima uscita registrata dalla sacerdotessa del Rock da quando aveva pubblicato il suo undicesimo album in studio Banga nel 2012.

L’EP comprende sette tracce in totale, inclusi i suoi classici originali come “Birdland”, “Ghost Dance” e “Broken Flag” come così come le cover di “One Too Many Mornings” di Bob Dylan e “Blame It on the Sun” di Stevie Wonder.

Siamo molto orgogliosi di far parte della serie Live at Electric Lady di Spotify , il nostro studio di registrazione preferito.

È stata una sfida unica e ci ha offerto una piattaforma entusiasmante e innovativa. Siamo grati a Spotify per il loro generoso supporto e la disponibilità  a presentare una performance dal vivo con tutte le sue possibilità  di rischio e rivelazione”

ha dichiarato l’artista.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da This is Patti Smith (@thisispattismith)

Author

Write A Comment