Patti Smith, dopo quasi un decennio, ha pubblicato online “Live at Electric Lady”, un EP dal vivo in collaborazione con Spotify e registrato presso gli Electric Lady Studios di New York.

Gli Electric Lady Studios sono degli studi di registrazione fondati da Jimi Hendrix nel 1970, e ono i più antichi studi di registrazione, ancora in funzione, della città.

E’ la prima uscita registrata dalla sacerdotessa del Rock da quando aveva pubblicato il suo undicesimo album in studio Banga nel 2012.

L’EP comprende sette tracce in totale, inclusi i suoi classici originali come “Birdland”, “Ghost Dance” e “Broken Flag” come così come le cover di “One Too Many Mornings” di Bob Dylan e “Blame It on the Sun” di Stevie Wonder.

Siamo molto orgogliosi di far parte della serie Live at Electric Lady di Spotify , il nostro studio di registrazione preferito.

È stata una sfida unica e ci ha offerto una piattaforma entusiasmante e innovativa. Siamo grati a Spotify per il loro generoso supporto e la disponibilità a presentare una performance dal vivo con tutte le sue possibilità di rischio e rivelazione”

ha dichiarato l’artista.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da This is Patti Smith (@thisispattismith)

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi