Dopo le parole di Kerry King sul fatto che gli Slayer si siano ritirati troppo presto, in una nuova intervista su Metal Hammer, Gary Holt ha detto la sua sulla questione:

 Sono d’accordo. Stavamo ancora suonando al top delle nostre possibilità, stavamo andando alla grande.

La band aveva ancora un sacco di anni avanti a sé, ma immagino che quando arriva il momento, arriva il momento.

Quando decidi di allontanarti da qualcosa, smetti. Non potrei mai dire che abbiano preso la decisione sbagliata. Meglio ritirarsi al top che farlo senza essere più in grado di suonare le proprie canzoni.

E questa roba non è facile da suonare. Suonare Angel Of Death a 70 anni sarebbe fottutamente dura. Tuttavia anche per me era il momento di tornare a casa, mettiamola così. Mi mancava dannatamente la mia prima “famiglia”.

Author

Write A Comment

X