THE DEFIANTS – Zokusho

 

Frontiers Music Srl – Settembre 2019

Alla fine per completare il cerchio si è aggiunto anche il batterista Steve West e così i quattro amici The Defiants (o Danger Danger) si sono ritrovati per realizzare il secondo album, ‘Zokusho’.
Facciamo un passo indietro, nel 2016 uscì ‘The Defiants’ primo omonimo album che fece la gioia dei fans dei Danger Danger, che dopo l’ottimo ‘Revolve’ del 2009 erano rimasti in attesa di qualcosa di nuovo senza essere accontentati.
Il debutto della nuova band con Paul Laine, Rob Marcello e Bruno Ravel aveva raccolto molti consensi e ottime recensioni, senza ombra di dubbio si trattava di un ottimo disco, un’ideale continuazione del sound dei Danger Danger (‘Dawn’ a parte).

Zokusho’ (termine giapponese che significa il sequel, il nuovo capitolo) prosegue il discorso iniziato col primo disco, niente stravolgimenti o evoluzioni, ma una continuazione logica di una filosofia e di uno stile riconoscibile e assolutamente personale.
Paul Laine e Bruno Ravel, oltre che essere dei personaggi molto alla mano e simpaticissimi (garantito) sono anche dei grandi compositori, hanno l’hard rock melodico nel sangue e tutto ciò traspare anche in questo nuovo entusiasmante capitolo discografico.

Undici canzoni esaltate da una produzione come sempre perfetta, undici canzoni che ci ricordano quanto sia bello questo genere musicale dalla ricetta semplice ma che in pochi sanno fare così bene.
Love Is The Killer’ e ‘Standing On The Edge’ due brani non esplosivi ma di grande classe, la band gira a mille e si sente, in particolar modo Paul Laine dalla voce sublime e cristallina.
Hollywood In Headlights’ è la prima vera hit del disco, un pezzo in possesso di tutti quegli elementi che servono per elevare una canzone e renderla davvero irresistibile. Ottimo il ritornello, i cori come sempre perfetti ed in generale il lavoro di tutta la band, mai una nota fuori posto e grande gusto negli arrangiamenti.
Siamo solo all’inizio ma ecco che arriva un’altra perla musicale, ‘Fallin’ For You’, ultra melodica e cromata, ennesima dimostrazione del talento e della capacità da parte di questi musicisti di scrivere brani memorabili.

Zokusho’ è innegabilmente un’ulteriore passo in avanti rispetto al pur buon omonimo debutto, il songwriting è più maturo e il livello qualitativo oscilla sempre tra il buono e l’eccelso. Questa è gente che suona assieme da tantissimi anni e il feeling che riescono a trasmettere è tangibile e anche una delle armi vincenti di questo disco.
Hold On Tonight’ ci riporta indietro di trent’anni, precisamente al primo omonimo album dei Danger Danger, mai troppo apprezzati a mio avviso. Una slow song, non una ballad, che richiama alla memoria ‘Don’t Walk Away’ uno dei pezzi più belli di quell’irraggiungibile capolavoro di fine anni ottanta.
Allnighter’ non è ai livelli del materiale ascoltato fino a questo momento, ma si difende comunque bene, rock energico con un pizzico di modernità, ma proprio un pizzico.
L’alta qualità di ‘Zokusho’ viene confermata da brani come ‘U X’d My Heart’, ‘It Goes Fast’ e ‘Alive’, splendidi episodi che ti fanno venir voglia di cantare e di essere spensierati, ce né bisogno ogni tanto.

Non voglio fare i soliti discorsi del tipo “se questo disco fosse uscito vent’anni fa…”. No, ‘Zokusho’ è uscito oggi, non ha importanza, bisogna solo ascoltarlo e goderselo nota per nota. Top dell’annata melodica in corso.

www.facebook.com/TheDefiantsOfficial

Tracklist:

1.Love Is The Killer
2.Standing On The Edge
3.Hollywood In Headlights
4.Fallin’ For You
5.Hold On Tonite
6.Allnighter
7.U X’d My Heart
8.It Goes Fast
9.Stay
10.Alive
11.Drink Up!

Band:

Bruno Ravel – basso
Paul Laine – voce, chitarra
Rob Marcello – chitarra
Steve West – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*