Gli australiani THY ART IS MURDER hanno annunciato il licenziamento del cantante Chris “CJ” McMahon aggiungendo anche che nel nuovo album “Godlike“, uscito venerdì 22 settembre, sono state ri-registrate le voci. Il nuovo cantante è al momento sconosciuto.

La band ha pubblicato un lungo comunicato, in cui si specifica che le divergenze col cantante erano profonde da tempo e che il violento commento transfobico pubblicato da McMahon un mese fa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il musicista aveva detto di voler dar fuoco a una donna che riconoscerebbe l’identità di genere del figlio, scusandosi subito dopo e chiudendo il proprio Instagram, ma aprendo successivamente un profilo su OnlyFans per “esternare le proprie idee liberamente”.

“Abbiamo alcune notizie importanti riguardanti ‘Godlike’ che vogliamo condividere con voi.

“Il nostro nuovo album ‘Godlike’ è ora disponibile in digitale in tutto il mondo con un cambiamento imprevisto: Chris McMahon non fa più parte dei THY ART IS MURDER e non è presente nel disco.

“Comprendiamo che questa possa essere una sorpresa e vogliamo assicurarvi che questa decisione è stata presa per preservare l’integrità e la direzione della band.

“Ciò che è accaduto nell’ultimo mese non è stata la causa di questa azione, ma solo un altro sintomo del prolungato crollo del suo carattere e del suo giudizio. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, se volete. Per farla breve, le conseguenze sono state immense. Siamo stati spinti con minacce di distruggere i THY ART IS MURDER dall’interno se non avessimo sottostato alle varie ideologie da lui sostenute.

“Ognuno ha il proprio diritto alla libertà di parola e alla ricerca della propria verità; è anche libero di subire le conseguenze che ne derivano.

“Apprezziamo il vostro supporto e rispetto per la nostra privacy durante questo periodo difficile. Mentre andiamo avanti, siamo entusiasti di presentarvi un nuovo cantante, che ha finito di ri-registrare la voce sul nuovo album all’inizio di questa settimana, e si unirà a noi per il tour europeo di “Godlike” con WHITECHAPEL, FIT FOR AN AUTOPSY e SPITE, che inizierà tra pochi giorni.

“Il nostro obiettivo rimane quello di offrire musica potente e performance indimenticabili ai nostri fan devoti. Siamo grati per la vostra comprensione e il vostro continuo supporto mentre ci imbarchiamo insieme in questo nuovo capitolo.

 

Il cantante, ritornato su Instagram, ha poi replicato sul social:

“Mi sono appena svegliato e ho visto la notizia. Sì, è così che l’ho scoperto. E sì, non è tutta la storia. Andrò in diretta domani alle 17:00, ora di Sydney, Australia.

postando subito dopo un altro video:

Questo è il secondo video che ho realizzato settimane fa e che la band non ha mai pubblicato, il video di scuse che avete visto tutti e che sono stato costretto a realizzare. In realtà ho detto alla band di licenziarmi perché non volevo scusarmi dato che non avevo nulla di cui scusarmi, la band ha detto che se avessi lasciato la band sarebbe stato fatto, quindi per la band ho realizzato il video di scuse che avete visto ma questo è il video che intendevo. Sono stato bloccato dal pubblicarlo.

e da un secondo:

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Cj McMahon (@cj_bigpapa)

Author

Comments are closed.