Acieloaperto, la rassegna estiva di concerti a Cesena. Intervista con gli organizzatori

acieloaperto - la Rocca di Cesena

Torna acieloaperto, la rassegna che fa risuonare le suggestive cornici storiche della Rocca Malatestiana a Cesena e di Villa Torlonia di San Mauro Pascoli con 7 appuntamenti, anticipati da un’inedita anteprima nel Chiostro di San Francesco a Cesena venerdì 24 maggio.
Organizzata dall’Associazione Culturale RetroPop Live di Cesena, la kermesse romagnola che in passato ha ospitato nomi del calibro di Calexico, Morrissey, Belle and Sebastian, Mark Lanegan, Gogol Bordello giunge quest’anno alla sua settima edizione con un cartellone vario e stimolante, con in serbo altre sorprese.

ACIELOAPERTO – 2019

PROGRAMMA:
Venerdì 24 maggio: GUIDO CATALANO (anteprima)
Venerdì 14 giugno: FANTASTIC NEGRITO
Martedì 18 giugno: JOHNNY MARR
Sabato 29 giugno: JOHN BUTLER TRIO
Martedì 23 luglio: PETER DOHERTY (data unica italiana)
Sabato 3 agosto: EASY STAR ALL-STARS
Domenica 18 agosto: NU GUINEA, EUGENIO IN VIA DI GIOIA e altri

Abbiamo scambiato 4 chiacchiere con Ilaria, responsabile della comunicazione di acieloaperto e dell’Associazione Culturale RetroPop Live di Cesena

Ciao Ilaria e benvenuta su Long Live Rock’n’Roll. Vuoi illustrarci quali artisti potremmo vedere quest’estate nella vostra rassegna Acieloaperto a Cesena?

Con piacere. Dopo l’anteprima con Guido Catalano all’interno del Chiostro di San Francesco venerdì 24 maggio, la stagione concertistica vera e propria comincia alla Rocca Malatestiana di venerdì 14 giugno con il bluesman Fantastic Negrito, la vera rivelazione di questa stagione. La sua musica trasuda schiettezza e sa essere contemporaneamente struggente ed energica, creativa e densa di black music. E non posso non ricordare che è stato premiato con due Grammy Awards nella categoria “miglior disco blues contemporaneo” con entrambi i suoi album. Si prosegue il 18 giugno con Johnny Marr, uno dei chitarristi più celebri della storia della musica contemporanea. È la forza creativa degli Smiths insieme a Morrissey, e sono innumerevoli i musicisti che lo hanno citato come significativa ispirazione: cito ad esempio Oasis e Radiohead. John Butler Trio continua la stagione concertistica. Acclamato per le brillanti esibizioni dal vivo, ad oggi è una delle formazioni australiane di maggior successo. Quello di Pete Doherty, fondatore dei Libertines e Babyshambles, sarà l’ultimo live ospitato dalla Rocca di Cesena, il 23 luglio. Suonerà accompagnato da The Puta Madres, band con la quale ricrea il sound garage rock caratteristico delle sue prime avventure musicali, mediato da una maggiore raffinatezza dei suoni derivata dalle sue numerose esperienze artistiche.

Ci saranno concerti anche nell’altra vostra location di Villa Torlonia a San Mauro Pascoli?

Sì, saremo a Villa Torlonia ad agosto. In particolare, sabato 3 siamo con la migliore band reggae sulla scena: gli Easy Star All-Stars. In occasione del 50ennale dello sbarco sulla Luna, ripropongono Dub Side of the Moon, la rivisitazione in chiave dub del classico The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd. Chiudiamo la rassegna domenica 18 agosto con una serata che è una sorta di festival nel festival: una line up lunga di musica pensata, scritta e cantata in italiano. Tra i protagonisti sui due palchi Nu Guinea, Eugenio in Via di Gioia e Claver Gold. Un misto di jazz e funk, nu-folk, rap. Un caleidoscopio di visioni e attitudini che ci piace.

Ci puoi dire qualcosa di più sul Green Stage?

È una consuetudine per noi iniziare le serate con un secondo palco che apre il concerto principale. È occasione per ascoltare e far ascoltare band della zona che ci piacciono, e dare vita a collaborazioni con realtà che condividono passione e impegno nella e per la musica. Quest’anno questo palco è sostenuto da PLT Puregreen, azienda romagnola che vende energia 100% pulita da fonti rinnovabili prodotta in Italia e a 0 emissioni di C02, ed è diventato naturale chiamarlo “Green Stage”. Cosa che crea un collegamento diretto con i piccoli gesti che invitiamo i fruitori dei concerti a fare per cercare di ridurre l’impatto delle serate in particolare a livello di creazione di rifiuti. È un’unica cornice che racchiude tutto.

Johnny Rotten – Public Image Ltd @ acieloaperto – Cesena 2018 – foto di Angeli Daniele

Oltre ai concerti quale sarà l’offerta gastronomica? Troveremo la Romagna come sapori?

Sì, è una consuetudine che si rinnova. È bello – e consigliato – salire alla Rocca Malatestiana o raggiungere Villa Torlonia quando ancora il sole non è tramontato, prima dell’ora di cena, e viene pertanto garantito il servizio per chi vuole mangiare sul posto. Il sapore di Romagna c’è sempre.

Ci saranno alternative vegane/vegeteriane?

Sì, il punto ristoro risponde alle diverse scelte ed esigenze alimentari.

Siete giunti alla settima edizione. Com’è stata la risposta del pubblico ai vostri eventi?

Varia. Ci sono volti vorticosamente nuovi e persone che partecipano ai nostri eventi con frequenza. Quasi fedeltà. Complice di questo anche l’attività su tutto l’anno dell’associazione – non solo estiva – e i luoghi storici e di prestigio che ospitano la rassegna, e che sicuramente fanno venire voglia di tornare a trascorrere una serata al loro interno. In ogni caso, il ricambio di persone c’è perché tradizionalmente i cartelloni di acieloaperto sono molto vari per generi e proposte musicali.
Credo di vivere in una terra che resiste e che ancora risponde bene alla musica dal vivo.

Jesse Hughes – Eagles of Death Metal @ acieloaperto – Cesena 2016 – foto di Angeli Daniele

Quale artista in questi anni tra i tanti che avete ospitato ti ha emozionato di più?

Mi emoziono spesso, è difficile rispondere alla domanda.

Anche quest’anno la Romagna ospiterà numerose manifestazioni e concerti. Pensi che il Rock sia di casa qui?

Sì, gran bella casa: dal mare alla montagna.
La Romagna ospita eventi musicali molto vari, dai borghi nascosti alle grandi piazze, ma è vero che – probabilmente più di altri luoghi – siamo scossi da quelle vibrazioni e abbiamo quell’attitudine che siamo d’accordo a chiamare Rock.

 

INFORMAZIONI AL PUBBLICO
I biglietti della rassegna musicale sono disponibili in prevendita sul circuito TicketOne e Vivaticket, e per il concerto di Johnny Marr anche su Ticketmaster
Info line al 339 2140806 oppure retropoplive@gmail.com
Maggiori informazioni sono consultabili sul sito www.acieloaperto.it o sulla fan page facebook “acieloaperto”.

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*