Bloc Party – HYMNS

Nuova formazione e nuovo disco per una delle migliori British Indie Rock band!

BMG, 29 Gennaio 2016

 

Lo scorso Novembre, il cantante e frontman della band, Kele Okereke, si assunse la responsabilità per la recente partenza di due membri della formazione originale, ovvero Gordon Moakes e Matt Tong, affermando che: “qualcuno fa uso di cocaina, mentre qualcuno non è in ste stesso”. Ascoltando l’album non è difficile capire quale fazione sia rimasta al timone.

Registrato tra Marzo ed Agosto 2015 nei Lynchmob Studios di Londra, sotto la produzione di Tim Bran e Roy Kerr, HYMNS è il quinto album della band, oramai tra i capostipiti del panorama British Indie Rock, ed è il primo a vedere un cambio di formazione, con l’entrata dei nuovi membri Justin Harris (al basso e tastiere) e Louise Bartle (alla batteria). Per il piacere di tutti gli euforici per il “narcotic dancefloor”, ad aprire le danze ci pensa egregiamente “The Love Within”, che, rispecchiando appieno l’attitudine del disco, dà la sensazione di un risveglio emotivo improvviso.

Subito dopo, Kele riflette la dislocazione spirituale e parla del suo amore come suo salvatore, sopra canti benedettini e sulle sporche note di “Only He Can Heal Me”, e così in questo disco si sfugge rapidamente dalle atmosfere intense da night club che un tempo dominavano lo shuffle sound dei Bloc Party, a situazioni più cupe, infestate e coinvolgenti, a tratti quasi religiose, così come in “Fortress” (quinto brano dell’album).

Molto minimale, ma anche un po’ elettrizzante invece risulta “So Real”, che un po’ ci riporta persino al mondo dei Tame Impala, ma sicuramente più emotiva e sentita “Different Drugs”, che come suggerisce il titolo ed il testo in versi come “il nostro terreno comune si sta spostando” è un chiaro riferimento alle ultime vicende interne. Come non citare infine fragili ballate quali “Exes” innegabilmente dirette alle amanti passate e alle mancanze personali di Kele (“mio padre era un cacciatore, ed io sono il figlio di mio padre.”)

HYMNS vede il pieno comando di Okereke, e lo vede ben aggrovigliato tra componenti elettroniche new soul fuse a chitarre orchestrali e spettrali, capaci di accendere nuove scintille e guidare una delle band underground più all’avanguardia del secolo in acque più mature e coinvolgenti.

a6d59e64

 

Band Members:

Kele Okereke (Lead vocals, rhythm guitar, electric piano)

Russell Lissack (Lead guitar, programming)

Justin Harris (Bass guitar, synths, backing vocals)

Louise Bartle (Drums)

Tracklist:

  1. “The Love Within”
  2. “Only He Can Heal Me”
  3. “So Real” (Okereke, Lissack, Harris)
  4. “The Good News”
  5. “Fortress”
  6. “Different Drugs”
  7. “Into the Earth”
  8. “My True Name”
  9. “Virtue”
  10. “Exes”
  11. “Living Lux”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X