JOEY DEMAIO contro l’Hellfest: “Non siamo delle fottute dive e gli organizzatori dicono stronzate su di noi!”

Continua la disputa tra I Manowar ed il festival francese

I MANOWAR si sono esibiti a Istanbul, in Turchia, ieri sabato 20 luglio e DeMaio ha affrontato la disputa dell’Hellfest durante un lungo discorso nel mezzo del concerto della band.

Il 21 giugno infatti lo show dei MANOWAR era stato annullato poche ore prima con un comunicato nel quale la direzione del festival scaricava sulla band la decisione di lasciare il festival:

“Sebbene presenti sul posto Giovedì 20 giugno, i MANOWAR e i membri del loro staff hanno deciso di lasciare il festival. Il concerto dei MANOWAR previsto per oggi 21 giugno non si terrà per ragioni indipendenti dalla nostra volontà. Siamo sinceramente dispiaciuti per tutti i fan della band e per quelli dell’Hellfest”.

La band aveva infatti risposto al comunicato dell’Hellfest sulle cause che hanno portato alla mancata apparizione della band all’evento, sostenendo che gli organizzatori di Hellfest avevano annullato lo spettacolo dopo che “hanno scelto di non onorare i loro obblighi contrattuali:

“Gli organizzatori dell’Hellfest hanno ostacolato i nostri sforzi per mettere in scena lo spettacolo epico che avevamo promesso  e hanno avuto il controllo sulle circostanze che hanno impedito la nostra performance”.

Parlando direttamente al pubblico, il bassista ha detto:

” I MANOWAR hanno suonato il primo spettacolo per sette persone – sette! Okay? Uno di loro era il nostro manager, l’altro era un barista.” Quindi, se qualcuno dice: “I MANOWAR, devono avere un grande palcoscenico, devono…” No. Dobbiamo avere la nostra gente trattata come merita, e dobbiamo avere un promoter che rispetti gli accordi e i contratti e non si limiti a scegliere ciò che vogliono fare…”

Il bassista continua:

Abbiamo firmato un contratto di sangue nel 1983, e il motivo per cui ho firmato quel contratto è che volevo che il mondo sapesse che i MANOWAR era l’unica band che non avrebbe mai fottuto i nostri fan e non avrebbe mai suonato musica di merda o avrebbe dato ai fan un brutto suono, brutte luci e senza le nostre attrezzature“… “Questa è la fottuta realtà”

Non ho visto nessuno di questi fottuti promotori firmare un contratto di sangue, ma sono contenti di dire stronzate sulla gente”… “Non sono stato invitato alla conferenza stampa dell’Hellfest, ma loro saranno invitati alla mia, perché voglio che il mondo sappia la fottuta verità, esattamente quello che è successo laggiù. Sono stati i promotori a causare ogni fottuto problema, non i MANOWAR. “

DeMaio continua per alcuni minuti:

“Ora voglio che voi pensiate a questo: abbiamo suonato, solo questo tour, 30 diversi spettacoli – 30. In 13 paesi Abbiamo suonato uno spettacolo in Israele, non abbiamo avuto alcun problema. in Russia – nessun problema, uno spettacolo in Ucraina – nessun problema: uno spettacolo in Bielorussia, due nella Repubblica Ceca, cinque in Germania, Danimarca, quattro in Norvegia, abbiamo suonato davanti a 650 persone al fottuto Polo Nord in una città che ha duemila persone e quattromila orsi polari, okay? Quindi non dirmi che i MANOWAR sono delle fottute dive, siamo andati lì perché volevamo suonare per le persone che vivevano lì, perché non avevano mai avuto un concerto heavy metal. Quattro spettacoli in Norvegia, due in Inghilterra, uno in Svizzera, uno in Grecia, uno in Bulgaria, e siamo qui sul palco questa sera in Turchia, quindi dimmi chi ha torto, pensi che siano i MANOWAR che hanno sbagliato? Un paese, un fottutissimo show oltre a questi, e c’è un problema. Ora ditemi chi ha fatto una cazzata…”

“La verità è che abbiamo intentato una causa contro gli organizzatori dell’Hellfest”

Continua Joey:

“Non ci facciamo fottere da nessuno! Se non possiamo dare il 100 per cento ai nostri fan allora preferiamo rinunciare e mi dispiace che la gente abbia viaggiato da tutto il mondo. Non hai idea di quanto mi dispiace, quanto dispiace ad Eric [Adams, voce], quanto dispiace ad Anders [Johansson, batteria] e ad EV [Martel, chitarra]…I fan  hanno preso aerei da tutto il mondo per venire fino lì e i MANOWAR non hanno suonato, ma sai una cosa? Ci stiamo male e anche i nostri veri fan.

“Credo che vinceremo questa causa e, quando avverrà, prenderemo dei soldi e troveremo una città in quel paese [la Francia] che ci ospiterà, e andremo a suonarci un concerto gratuito, e l’intero fottuto mondo sarà invitato…

Contro i pettegolezzi di Internet e le voci sulle cause del presunto annullamento:

E non ascoltate questi fottuti figli di puttana che in internet parlano dei MANOWAR e dei rumors. Nessuno di quei fottuti stronzi era nemmeno lì. Hanno una copia del nostro contratto? Erano dietro le quinte? Hanno visto cosa è successo? No.

Non hanno niente di meglio da fare che giocare con i loro piccoli cazzi e digitare sul cazzo di Internet e smerdare la gente. Ma noi siamo la band che si è presentata lì con otto fottuti camion, o comunque molti di quelli che avevamo, pronti a suonare. E indovina cosa? Non abbiamo mai cancellato. Si, è esatto. L’annuncio è venuto da loro, sul loro sito. Ma è stato bello per le persone dire che abbiamo cancellato così non avrebbero dovuto ascoltare i fan lamentarsi. Quindi forse queste persone dovrebbero fare a questi stronzi alcune domande su cosa sia realmente accaduto.

In chiusura:

“Mi dispiace avervi rubato del tempo con questa cosa, ma la cazzo di verità deve essere raccontata”, conclude Joey. “E molto presto questa causa sarà resa pubblica: tutti potranno andare su Internet e leggerla da soli. E tutti quelli che ci hanno fatto incazzare e vi hanno fatto incazzare e vi hanno pisciato addosso mangeranno merda quando vedranno quello che è accaduto veramente!

Il video completo del lungo sermone di Joey:

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*