L’ex cantante degli HANOI ROCKS Michael Monroe pubblicherà  il suo nuovo album, “One Man Gang“, il 18 ottobre tramite Silver Lining Music.

Registrato e mixato da Petri Majuri all’E-Studio di Sipoo, in Finlandia, per tre settimane a marzo 2018, il disco contiene 12 canzoni.

“Faccio quello che faccio e non cambierò mai”, ha dichiarato Monroe, “Non mi vesto diversamente sul palco o fuori dal palco perché è quello che sono … questo è il vero me stesso”.

“One Man Gang” track listing:

01. One Man Gang 
02. Last Train To Tokyo 
03. Junk Planet 
04. Midsummer Nights 
05. The Pitfalls Of Being An Outsider 
06. Wasted Years 
07. In The Tall Grass 
08. Black Ties And Red Tape 
09. Hollywood Paranoia 
10. Heaven Is A Free State 
11. Helsinki Shakedown 
12. Low Life In High Places

Band lineup:

Michael Monroe – vocals, sax and harmonica 
Rich Jones – guitar and vocals 
Steve Conte – guitar and vocals 
Sami Yaffa – bass 
Karl Rockfist – drums

Special guest saranno Captain Sensible (chitarra solista in “One Man Gang”), Nasty Suicide (chitarra solista in “Wasted Years”), Eicca Toppinen (violoncello in “Low Life In High Places”) e Tero Saarti (tromba in “Heaven Is a Free State”).

 

 

Monroe aveva criticato pesantemente i Motley Crue sul film “The Dirt”:

The Metal Gods Meltdown ha chiesto a Michael Monroe, ex leader degli Hanoi Rocks, se avesse visto il film “The Dirt”, dove viene descritta la scena dell’incidente che vide coinvolto un ubriaco Vince Neil e il batterista Nicholas “Razzle” Dingley:

No, non ho neanche mai letto il libro. Non sono interessato a quella band. Perché disturbarsi? Per me non c’è niente. Non lo dico per via dell’incidente o altro, semplicemente non sono interessato. Non è proprio il mio genere. Non mi sono mai interessato nella band, né prima né dopo l’incidente. Semplicemente è stato un avvenimento tragico. Tuttavia dubito che il film sia realistico. Le persone mi dicono che nel film c’è Razzle ed io rispondo: “Davvero? E fanno anche menzione delle due teenager rimaste paralizzate dal collo in giù?

Nel 2004, Monroe aveva criticato pesantemente i Motley Crue per la decisione della band di intitolare un cofanetto “Music To Crash Your Car To“, chiamando la scelta irrispettosa e riferendosi al bassista del gruppo Nikki Sixx come “superficiale”, “ignorante” e “stupido”.

Author

Write A Comment

X