Riccardo Muti, durante il discorso di presentazione della sua Muti Italian Opera Academy, ha fatto un duro sfogo sull’abbandono del patrimonio culturale italiano scagliandosi sui media e sul troppo spazio che viene concesso ai rapper e ai Maneskin.

In particolare, come riporta il Sole 24 ore, il Maestro ha puntato su il dito sull’abbandono della casa del celebre Lorenzo da Ponte, librettista di Wolfgang Amadeus Mozart, che è in vendita da alcuni mesi.

La casa di Lorenzo da Ponte è in vendita. Ed è una vergogna, uno scrittore e poeta che dovrebbe essere studiato al liceo. Stiamo bruciando i ponti con la cultura italiana.

E i media ci parlano dei rapper, dei Maneskin o Maneskot”

Avatar
Author

Comments are closed.