Un mese dopo aver rivelato di avere il morbo di Parkinson durante un’apparizione in “Good Morning America”, Ozzy Osbourne ha ora rivelato al Los Angeles Times che gli era stato diagnosticato per la prima volta nel 2003.

“Non sto morendo di Parkinson. Ci sto combattendo da un sacco di tempo”, ha detto il leggendario cantante heavy metal in una nuova intervista.” Ho ingannato la morte così tante volte…”

Ozzy, ha purtroppo notato che le medicine che prende per i tremori causano una perdita di memoria a breve termine, spera di riprendere il suo tour d’addio entro la fine dell’anno:

“Quando? Non lo so”, ha detto. Riguardo al ritorno sul palco dal vivo, ha aggiunto:” Non voglio tornare sul palco finché non sarò pronto”.

Uscirà il 21 febbraio il nuovo disco di Ozzy, Ordinary Man, registrato a Los Angeles, l’album presenta il produttore Andrew Watt alla chitarra, Duff McKagan (GUNS N ‘ROSES) al basso e Chad Smith (RED HOT CHILI PEPPERS) alla batteria.

L’ex cantante dei BLACK SABBATH aveva nuovamente annunciato il rinvio del tour europeo 2020 . Il concerto precedentemente annullato del 1 marzo 2019 era stato riprogrammato per il 10 marzo 2020 all’Unipol Arena di Bologna e poi nuovamente spostato al 19 Novembre. Ad aprire lo show ci saranno i JUDAS PRIESTBiglietti ancora disponibili qui.

 

 

 

 

 

 

redazione
Author

Write A Comment

X