Heaven & Hell – Neon Nights. 30 Years of Heaven & Hell: Live at Wacken

 

 

Eagle Records – Novembre 2010

Wacken, Agosto 2009: è di fronte ad una platea di oltre centomila giovani venuti da ogni angolo della terra per occupare ogni millimetro quadrato delle campagne di questa ridente località della Germania Settentrionale, che ha luogo una memorabile esibizione dei Black Sabbath….oops… Heaven and Hell (tanto per fare contenti gli avvocati di entrambe le parti in causa), la quale, grazie al CD/DVD che ne è stato tratto, potrà anche essere ricordato come il testamento spirituale dell’immenso Ronnie James Dio, il quale scomparirà poco meno di un anno dopo, al termine di un’estenuante lotta contro il cancro, purtroppo per tutti noi non vinta. E, a giudicare dall’esibizione del piccolo grande vocalist italo/americano, riesce davvero difficile credere che all’epoca dei fatti fosse già gravemente malato.

Nonostante il peso degli anni si faccia sentire e nonostante la voce non sia più esattamente cristallina come ai tempi d’oro (ma, porca miseria, aveva pure passato i 70 anni!), la grinta, l’energia, il pathos che riesce a trasmettere in ogni singolo brano che costituisce la scaletta della serata lasciano a dir poco annichiliti e disarmati… e lo si può tranquillamente notare dalle inquadrature panoramiche del DVD sul pubblico: sono in pochi coloro che fanno headbanging o che saltano o pogano, ma non per una questione di noia, sono semplicemente ipnotizzati ed in totale adorazione al cospetto di una delle ultime vere icone del rock’n’roll, un pezzo di storia che ormai non c’è più tra noi. Ma sarebbe del tutto ingrato, parlare di questo DVD senza citare anche gli altri componenti: in particolare Toni Iommi, grande macinatore di riff ed impeccabile dal punto di vista tecnico, nonché Geezer Butler che, a modesto parere del sottoscritto, è il più grande talento che sia mai passato tra le fila dei Black Sabbath. Che dire della scaletta se non che si tratta di 12 pietre miliari della storia del rock, con le quali si spazia attraverso tutta la discografia dei Sabbath “Dio era”: si va da un’apertura spaccaossa affidata a “The Mob Rules”, seguita dall’immensa “Children of the Sea”, fino a  brani tratti da “Dehumanizer” come “I” e “Time Machine”, passando per una stupenda, interminabile versione di “Heaven and Hell”, fino alla conclusiva “Neon Knights”.

Detto questo, ogni altro commento risulta del tutto superfluo. L’acquisto è praticamente obbligato per chiunque abbia amato questa band nella sua seconda incarnazione, la quale permise a Iommi e soci di vivere una seconda giovinezza dopo l’abbandono di Mr. Osbourne. Inoltre, l’ottima qualità del prodotto, unita all’eccellente performance della band, rendono il giusto tributo al grande Ronnie, sulla cui scomparsa gli altri membri del gruppo spenderanno delle toccanti parole nelle interviste che troverete nei contenuti extra. E chi se ne frega se hanno dovuto cambiare monicker per esigenze legali. Questi erano, sono e saranno i Black Sabbath… il resto sono solo chiacchiere inutili!

www.heavenandhelllive.com

Tracklist:
1. E5150
2. The Mob Rules
3. Children of the Sea
4. I
5. Bible Black
6. Time Machine
7. Fear
8. Falling off the Edge of the World
9. Follow the Tears
10. Die Young
11. Heaven and Hell
12. Country Girl
13. Neon Knights

Band:
Ronnie James Dio – voce
Tony Iommi – chitarra
Geezer Butler – basso
Vinnie Appice – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*