Ozzy Osbourne ha parlato a Radio.com della sua recente rivelazione che gli è stata diagnosticata per la prima volta la malattia di Parkinson nel 2003. Il leggendario cantante ha rivelato di essere stato colpito dalla malattia il mese scorso durante un’apparizione in “Good Morning America” .

Ozzy ha detto a Radio.com:

“Tutti pensano che ho avuto la diagnosi della malattia in autunno dello scorso anno. Ho il Parkinson dal 2003. Non è una condanna a morte. Quando mi è stata diagnosticata, ho detto “Va bene”.

“Quello che ho si chiama P2”, ha spiegato. “Al momento è una forma lieve del morbo di Parkinson. Non ho tremolii. Il dottore mi ha detto che probabilmente sorpasso a piedi 10 persone al giorno che ce l’hanno e non sanno nemmeno che ce l’hanno.”

Ozzy ha anche parlato dell’annullamento del tour Nord americano del 2020 al fine di andare all’estero per curare il morbo di Parkinson e altri problemi di salute. Ozzy ha anche cessato tutte le attività dal vivo nel 2019 mentre combatteva malattie e infortuni.

Chiarendo che gli spettacoli sono stati “rimandati“, non cancellati, Ozzy ha detto:

“Non posso andare in tour fino a quando non sarò sicuro del 100% che posso farcela… Quindi non andrò sul palco fino a quando non potrò dare lo spettacolo che voglio dare al pubblico, perché non è giusto per loro”.

Il mese scorso, Sharon Osbourne ha affermato che suo marito ha “Parkin 2”, che può significare il Parkinson in stadio 2, una delle prime forme di malattia.

“Ci sono così tanti diversi tipi di Parkinson”, ha detto in “Good Morning America” . “Non è una condanna a morte per qualsiasi tratto di immaginazione, ma influisce su alcuni nervi del tuo corpo. È come se tu avessi alcune buone giornate, e poi hai una brutta giornata.”

Il nuovo album di Ozzy , “Ordinary Man” , uscirà il 21 febbraio, registrato a Los Angeles, l’album presenta il produttore Andrew Watt alla chitarra, Duff McKagan (GUNS N ‘ROSES) al basso e Chad Smith (RED HOT CHILI PEPPERS) alla batteria.

L’ex cantante dei BLACK SABBATH aveva nuovamente annunciato il rinvio del tour europeo 2020 . Il concerto precedentemente annullato del 1 marzo 2019 era stato riprogrammato per il 10 marzo 2020 all’Unipol Arena di Bologna e poi nuovamente spostato al 19 Novembre. Ad aprire lo show ci saranno i JUDAS PRIESTBiglietti ancora disponibili qui.

redazione
Author

Write A Comment

X