Journey – Revelation

 

 

Frontiers Records – Giugno 2008

E i signori dell’AOR (assieme ai Survivor) sono tornati, con un nuovo vocalist, tale Arnel Pineda e lasciatemelo dire, siamo al cospetto di un ennesimo capolavoro targato Journey. Non esagero se dico che “Revelation” è il degno successore di “Escape” e “Frontiers”, i due album più venduti della loro carriera.

“Never Walk Away” ci riporta alle melodie e sonorità di “Raise On Radio”, fm rock puro, melodie memorabili, il tutto impreziosito da una prestazione vocale di Arnel davvero perfetta (così come in tutto l’album). Sicuramente uno dei pezzi dell’anno. Un arpeggio malinconico introduce “Like A Sunshower”, che riporta alla mente le atmosfere di un brano come “Lights”, mentre “Change For The Better” è hard rock di grande classe con Neal Schon sugli scudi con i suoi interventi melodici inconfondibili e la ‘pacca’ che solo Deen Castronovo riesce a dare. Il primo lento ci ricorda che i Journey sono dei maestri nello scrivere brani melodici e dall’atmosfera romantica. “After All These Years” è una ballad toccante e ricca di pathos, scritta dal ‘maestro’ Jonathan Cain davvero un grande tastierista e compositore. Gli unici due brani leggermente inferiori alla media decisamente alta del disco sono “Where Did I Lose Your Love” e “What I Needed”, buone ma nulla più. Dopo 30 anni di carriera è bello vedere che una band non perde la voglia di provare qualcosa di nuovo pur mantenendosi fedele al proprio stile. “What It Takes To Win” è stata davvero una piacevole sorpresa, uno dei brani migliori mai composti dai Journey. Ancora una splendida ballad, “Turn Down The World Tonight”, altro momento toccante, con poche malinconiche note di pianoforte e una struggente melodia. Nel finale lo strumentale “The Journey” e la bonus “Let It Take You Back” chiudono il disco.

I Journey hanno a mio avviso realizzato il loro album migliore dopo degli ultimi 20 anni, e un plauso degno di nota deve essere rivolto sicuramente ad Arnel Pineda, vocalist sconosciuto che dai fumosi pub è approdato al cospetto dei Journey. Questo nuovo innesto ha donato freschezza alle composizioni e ha dato la famosa marcia in più ad un album perfetto. Ormai all’appello manca solo il nuovo Danger Danger e poi davvero possiamo parlare di un 2008 strepitoso per noi amanti del rock melodico.

www.journeymusic.com

Tracklist:
1, Never Walk Away
2. Like A Sunshower
3. Change For The Better
4. Wildest Dream
5. Faith In The Heartland
6. After All These Years
7. Where Did I Lose Your Love
8. What I Needed
9. What It Takes To Win
10. Turn Down The World Tonight
11. The Journey
12. Let It Take You Back (European bonus track)

Band:
Arnel Pineda – voce
Neal Schon – chitarra
Jonathan Cain – tastiere
Ross Valory – basso
Deen Castronovo – batteria

 

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*