Kreator – Gods Of Violence

Nuclear Blast Records – Gennaio 2017

I Kreator sono oramai una leggenda del thrash metal, più di trent’anni di carriera senza mai tradire i fans, nonostante le sperimentazioni e qualche album minore, sempre all’insegna del rispetto verso chi compra i dischi.
Negli ultimi dieci anni la band di Mille Petrozza ha pubblicato tre grandi album, ‘Enemy Of God’ del 2005, ‘Hordes Of Chaos’ del 2009 e ‘Phantom Antichrist’ del 2012.

Cosa ci si aspetta nel 2017 da una band come i Kreator, che obiettivamente non ha più nulla da dimostrare a nessuno?

Gods Of Violence’ è la risposta a questa domanda, un nuovo album che ribadisce senza mezzi termini come si deve suonare thrash oggi.
Nonostante segua i Kreator dal primo album, ogni volta rimango stupito dalla freschezza del loro suono e dal songwriting sempre entusiasmante.

Apocaliptycon’ è una breve intro che cresce lentamente, una sorta di marcia che ci porta a ‘World War Now’ brano devastante denso di cattiveria allo stato puro, scandita dalle grida disperate di Petrozza e da un guitar work senza un attimo di tregua.
Via senza respiro, ‘Satan Is Real’ è più cadenzata ma sempre monolitica. Da notare così come anche in altri pezzi le armonizzazioni di chitarra e una certa cura per le melodie vocali.

Totalitarian Terror’ è una scheggia impazzita che si ‘ammorbidisce’ nel refrain per poi tornare sui binari della velocità.

Gods Of Violence’ (la title track) riassume al meglio chi sono i Kreator di oggi, una band che non dimentica l’illustre passato ma cerca di attualizzarlo e completarlo con alcune piccole novità, in questo caso la componente epica e vicina all’heavy metal classico, elementi che ritroviamo ben inseriti anche in ‘Hail To The Hordes’ e nella conclusiva e magnifica ‘Death Becomes My Light’.

Chi invece preferisce i Kreator più aggressivi e vecchio stampo, sicuramente godrà ascoltando ‘Army Of Storms’, ‘Side By Side’ e ‘Fallen Brother’ un piccolo grande omaggio agli artisti scomparsi (da vedere il video) come Lemmy, Phil Lynott, Bon Scott, Jeff Hanneman, Cliff Burton, Quorthon, Ronnie James Dio, Chuck Schuldiner e tanti altri.

Bello, mi è piaciuto parecchio questo ‘Gods Of Violence’, entusiasmante, fresco, violento e suonato alla grande da una band molto affiatata.

Lunga vita ai Kreator !!!

www.kreator-terrorzone.de

Tracklist:

1.Apocaliptycon
2.World War Now
3.Satan Is Real
4.Totalitarian Terror
5.Gods Of Violence
6.Army Of Storms
7.Hail To The Hordes
8.Lion With Eagles Wings
9.Fallen Brother
10.Side By Side
11.Death Becomes My Light

Band:

Mille Petrozza – voce, chitarra
Sami Yli-Sirniö – chitarra
Christian “Speesy” Giesler – basso
Jürgen “Ventor” Reil – batteria

kreator500

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*