Gli IRON MAIDEN e  i SOUNDGARDEN si sono piazzati rispettivamente al quarto posto e quinto posto nella classifica delle votazioni del pubblico per l’introduzione nella Rock And Roll Hall Of Fame del 2023.

George Michael guida la classifica in prima posizione con 1.040.000 voti, al secondo posto Cyndi Lauper  con 928.000 voti. Warren Zevon al terzo con oltre 634.000 voti, a seguire gli IRON MAIDEN con 449.000 voti e al quinto posto i SOUNDGARDEN con 427.000 voti.

Bruce Dickinson si era detto contrario alla Rock And Roll Hall Of Fame, dicendo che era “davvero felice” che gli IRON MAIDEN non fossero stati eletti nel 2021.

Vinny Appice, l’ex batterista dei Dio e dei Black Sabbath, in un’intervista si era scagliato contro la Rock and Roll Hall of Fame e la decisione di non inserire il cantante con l’induzione del 2006.

Jay Jay French, chitarrista dei Twisted Sister aveva commentato le nomination della Rock and Roll Hall of Fame di quest’anno, dicendo che snobbano il metal in favore di altri artisti, come Patti Smith, affermando che invece gli Iron Maiden dovrebbero essere inclusi.

Anche Ted Nugent aveva detto che non era stato inserito nella Rock And Roll Hall Of Fame perché la gente che gestisce l’organizzazione è “disonesta” e “marcia”.

La Rock & Roll Hall of Fame non è nuova a polemiche. I Judas Priest erano stati inseriti nella Rock & Roll Hall of Fame il 5 novembre 2022 escludendo l’attuale chitarrista della band Richie Faulkner, ormai in pianta stabile con la band dal 2011, non era stato inserito perché non aveva suonato in un album storico della band.

Anche il batterista dei Pearl Jam, Dave Abbruzzese, non fu inserito, nonostante suonò in 2 degli album storici della band, Vs e Vitalogy

I nominati di quest’anno:

A Tribe Called Quest
Kate Bush
Sheryl Crow
Iron Maiden
Joy Division/New Order
Cindy Lauper
George Michael
Missy Elliott
Willy Nelson
Rage Against The Machine
Soundgarden
The Spinners
Warren Zevon
The White Stripes

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Rock & Roll Hall of Fame (@rockhall)

Avatar
Author

Comments are closed.